La frutta secca

In modo approssimativo si usa parlare dei semi oleosi con il nome generico di frutta secca, ma non vanno confusi con la frutta polposa essiccata come prugne, albicocche, fichi, banane, e tutti quei prodotti sottoposti a trattamenti di disidratazione ed essiccazione. Tra la frutta oleosa, o frutta secca a guscio, ricordiamo arachidi, mandorle, pistacchi, noci, arachidi, nocciole, pinoli, noci del Brasile ed altre ancora. Questi semi regalano al nostro organismo tanti benefici grazie alla presenza al loro interno di diverse proprietà preziose. Proprio per questo motivo andrebbero consumate con più frequenza, nonostante si dica che sono nemiche della dieta a causa del loro apporto calorico. In realtà diversi studi mostrano che all’assunzione di frutta secca non è associato un aumento di peso ma addirittura, proprio grazie al mix di proprietà benefiche, vengono considerate un Functional Food o “cibo funzionale”, che non dovrebbe mai mancare nell’alimentazione ovviamente, come per ogni cosa, con moderazione. Si consiglia quindi di consumare quotidianamente, durante uno dei due spuntini della giornata, piccole dosi di frutta secca per trarne tutti i benefici.
A seconda del tipo di seme oleoso preso in considerazione, cambiano le proprietà e le caratteristiche. Scopriamole insieme.

arachidi

Arachidi

Originarie del Brasile e adatte a crescere in climi caldi, le arachidi contengono proteine vegetali, sali minerali, vitamine, fibre e lipidi. Con un contenuto calorico pari a circa 550 calorie ogni 100 grammi, si consiglia un’assunzione quotidiana di circa 20-25 grammi. Sono considerate cibo altamente energetico, molto adatto per l’alimentazione degli sportivi o per chi compie lavori faticosi. Le arachidi sono indicate per la prevenzione o la cura di patologie cardiovascolari grazie alla presenza all’interno di grassi insaturi, ottimi per la salute del cuore. Le arachidi sono particolarmente ricche di antiossidanti come l’acido oleico e il resveratrolo che ricoprono un ruolo fondamentale nella prevenzione contro alcuni tipi di cancro. In questi semi è assente il colesterolo e, in più, la presenza del resveratrolo aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo o colesterolo-LDL presente nel torrente circolatorio. I calcoli biliari sono costituiti per la maggior parte da colesterolo: la capacità delle arachidi di diminuirne i livelli, ha un effetto benefico anche su chi soffre di calcoli. Le arachidi sono ottime per le donne in quanto aiutano a combattere la sindrome premestruale, contengono acido folico prezioso per le donne in gravidanza e per il nascituro, stimolano la produzione di latte materno durante il periodo di allattamento, combattono gli sbalzi d’umore e le vampate di calore tipiche della menopausa. L’alta quantità di triptofano presente in questi semi oleosi induce una maggiore sintesi di serotonina, che contrasta gli stati depressivi comportando un maggior senso di benessere. Infine, le arachidi sono un’ottima fonte di omega-3 che, oltre ad avere importanti proprietà antiossidanti, rafforzano capelli e cuoio capelluto rendendoli forti, sani e lucenti.
Ricordiamo che esistono arachidi intere da sgusciare e quelle tostate e poi salate o caramellate. Ovviamente le seconde subiscono trattamenti industriali e sono arricchite di sale e di calorie. Consigliamo quindi il consumo della prima tipologia di semi. Dalla macinazione di arachidi tostate e dall’aggiunta di zucchero e olio, si ottiene il burro di arachidi, molto utilizzato nei Paesi dal clima freddo. È molto calorico ma, per le sue proprietà paragonabili a quelle dell’olio d’oliva non è dannoso per la salute, se consumato con parsimonia.
Sempre di più sono le persone sensibili o allergiche alle arachidi. In questi casi è bene escluderle dalla dieta.

mandorle

Mandorle

Le mandorle sono una fonte eccellente di proteine vegetali, contengono anche trigliceridi, acidi grassi insaturi, vitamine, sali minerali e fibra alimentare. Le mandorle danno un apporto calorico pari a circa 600 calorie ogni 100 grammi e sono considerate, grazie alla presenza di acidi grassi e sali minerali, molto nutrienti ed energizzanti, ma dall’alto potere saziante quindi indispensabili in ogni tipo di dieta. La fibra alimentare contenuta nelle mandorle accelera i processi digestivi, previene la stitichezza e spesso ha effetti lassativi. La vitamina E, i sali minerali, come rame e manganese, i grassi insaturi e l’assenza di colesterolo collaborano per il mantenimento di un buono stato di salute di cuore e arterie, per la diminuzione dei livelli di colesterolo cattivo nel sangue e per la regolazione della pressione sanguigna. I sali minerali inoltre, come il fosforo e il calcio, salvaguardano la salute delle ossa e dei denti. Le mandorle, grazie alla presenza di riboflavina e carnitina, hanno un effetto particolarmente benefico nello sviluppo del cervello e nel buon funzionamento del sistema nervoso. Le mandorle contengono anche acido folico, indispensabile per le donne in gravidanza, composti alcalini, che apportano benefici al sistema immunitario, acidi grassi come l’acido oleico e l’acido linoleico, utili contro le infiammazioni e per contrastare i radicali liberi ed inoltre sono prive di glutine, adatte per chi soffre di celiachia, e contribuiscono a ridurre i picchi glicemici, proteggendo chi soffre di diabete.
Dalle mandorle si ottiene l’olio, ricchissimo di vitamina E, con indiscussi effetti benefici sulla pelle, il latte, bevanda tanto gustosa quanto altamente calorica, la farina, derivante dall’olio e utilizzata in pasticceria, e lo sciroppo, ottenuto da un’emulsione di mandorle.

pistacchi

Pistacchi

I pistacchi sono fonte di sali minerali, vitamine, proteine, acidi grassi insaturi e antiossidanti. Nonostante siano molto calorici, apportando 600 calorie ogni 100 grammi, la loro assunzione può contribuire a mantenere il peso sotto controllo, soprattutto se si segue una dieta bilanciata e si fa attività fisica. Come tutta la frutta secca, i pistacchi favoriscono la diminuzione del colesterolo cattivo nel sangue, grazie alla presenza di acidi grassi insaturi e fibra alimentare. I sali minerali, la vitamina E ed i carotenoidi presenti nei pistacchi proteggono il nostro organismo dai radicali liberi e dai processi di invecchiamento, preservando l’integrità delle membrane cellulari, delle mucose e della pelle. I carotenoidi, inoltre, sono utili nella protezione della retina e contro i problemi alla vista. Le vitamine del gruppo B e l’acido folico sono essenziali per la sintesi ed il metabolismo dei globuli rossi, del funzionamento dei neurotrasmettitori e per un corretto sviluppo del sistema nervoso nel feto. La presenza di fosforo, inoltre, rende i pistacchi capaci di contrastare l’insorgenza del diabete.
Sono famosi in Sicilia i pistacchi di Bronte, cittadina in provincia di Catania, dove hanno acquisito il marchio D.O.P. Sono riconosciute le loro caratteristiche uniche e il loro sapore fresco e gradevole.
Quando comprate i pistacchi assicuratevi che non siano molto salati, sconsigliati soprattutto a chi soffre di ipertensione.

noci

Noci

Le noci sono molto conosciute e molto utilizzate, nonostante le loro 600 calorie ogni 100 grammi. Sono infatti molto caloriche ma, come il resto della frutta secca, consigliate per perdere peso. Le noci sono un’importante fonte di acidi grassi. Vi è un’abbondante presenza di omega-3 che, insieme agli antiossidanti, previene la formazione di radicali liberi, l’invecchiamento precoce e l’insorgenza di tumori. L’acido oleico contenuto nelle noci, lo stesso presente nell’olio d’oliva, è efficace nella riduzione dei livelli di colesterolo cattivo, nell’evitare la formazione di coaguli, nel ridurre la pressione arteriosa. Ne consegue una buona salute del cuore e delle arterie e la prevenzione da malattie cardiovascolari come infarto e ictus. Le noci contengono pochi carboidrati ed il loro consumo non influisce sul livello di zuccheri nel sangue. Per questo motivo le noci possono essere consumate anche dai soggetti affetti da diabete. Lo zinco, la vitamina E, i polifenoli insieme agli omega-3 ed omega-6 apportano benefici alla pelle ed ai capelli rendendoli visibilmente più sani. Ottime per preservare la salute delle ossa, per la salute del sistema nervoso, per ridurre i processi infiammatori, le noci sono davvero ricchissime di fantastiche proprietà e non ci resta altro da fare se non sfruttarle al meglio.

anacardi

Anacardi

Dal gusto piacevole e delicato gli anacardi sono davvero una fonte preziosa di elementi importanti per il nostro organismo. Hanno un contenuto calorico di circa 550 calorie ogni 100 grammi, ma sono ricchi di Sali minerali, vitamine e acidi grassi insaturi. Anche gli anacardi, come il resto della frutta secca, contribuiscono a diminuire i livelli di colesterolo cattivo nel sangue, preservando il sistema cardiovascolare da diverse patologie. L’assunzione di questa tipologia di semi oleosi aiuta a prevenire la formazione di calcoli biliari, formati per la maggior parte da colesterolo-LDL. Gli acidi grassi presenti negli anacardi aiutano a ridurre la velocità di rilascio di zuccheri nel torrente circolatorio. Ciò significa che agli anacardi sono attribuite importanti proprietà antidiabetiche. Questi semi, inoltre, contengono zeaxantina, importante pigmento con proprietà antiossidanti che aiuta a prevenire problemi e patologie a carico della retina, selenio, elemento che aiuta a contrastare i dolori articolari, e antiossidanti che combattono i radicali liberi e prevengono l’invecchiamento precoce.

Scegliete sempre frutta secca in base ai vostri gusti e alle vostre necessità alimentari, ma non dimenticate mai di includerla nella vostra dieta quotidiana. È davvero una risorsa preziosa.

2018-09-04T16:19:32+00:00 settembre 4th, 2018|Benefici e curiosità sulla frutta, Proprietà|0 Comments

Leave A Comment