Vacanze di dicembre: le verdure per sentirsi più leggeri

  • Admin
  • 03/05/2019


Dicembre, si sa, è un mese un po’ ostico dal punto di vista alimentare. Inizia con decisioni caparbie e tenaci, di impegni in diete iniziate a settembre, di frasi del tipo: “Questo mese, dieta ferrea!”, ma finisce con le scorpacciate ai pranzi e ai cenoni di Natale e Capodanno, con le cene tra amici, con le serate goliardiche trascorse in compagnia per un bilancio netto costituito da: tortellini, lasagne, paste, contorni, arrosti, fritture, sformati, panettoni, pandori e dolci di ogni tipo. Sicuramente ci sentiamo giustificati dal fatto che la dieta si fa dall’Epifania a Natale e non da Natale all’Epifania, ci sentiamo forti del fatto che poi da gennaio ritorniamo in palestra, ma è sempre meglio adottare alcuni piccoli accorgimenti per poter attutire quanto più possibile il colpo delle calorie in eccesso e non tralasciare il benessere dell’organismo e il buono stato di salute. Vi daremo qualche piccola dritta per quei giorni che non sono rossi sul calendario, in cui i pranzi abbondanti e con tante portate non sono imposti dalla tradizione, giorni in cui ci si può prendere cura di sé stessi senza risentirne molto dei panettoni e dei pandori in eccesso.

 

Qualche idea per la tua linea

Sei uno di quelli che aspetta le vacanze di Natale per inzuppare il pandoro a colazione, riscaldare il panettone accanto al camino, ritrovarsi la sera con gli amici tra qualche dolce e qualche bicchiere di vino in più? Non ti diciamo di rinunciare, ma ti suggeriamo qualche accorgimento per non ritrovarti a gennaio con molti kg in più.

Anche nei giorni di festa rispetta i pasti principali cioè colazione, pranzo e cena. Il pandoro consumalo solo nei giorni di festa, evitalo a colazione o a merenda anche negli altri giorni. Limita il consumo di sale, preferisci insaporire e colorare le pietanze con spezie come zafferano, origano, pepe, peperoncino, ecc. Il giorno dopo un pranzo o una cena abbondanti, evita di consumare gli avanzi, ma porta in tavola frutta e verdura per depurarti e mantenerti più leggero. Consuma molta frutta e verdura: le fibre, le vitamine e i sali minerali sono fondamentali per il benessere dell’organismo, riducono i livelli del colesterolo e l’indice glicemico, diminuiscono la pressione sanguigna e tutelano la salute del cuore, salvaguardano l’intestino e accelerano la digestione. Condisci le pietanze in modo molto leggero, preferisci tra tutti l’olio extravergine d’oliva ma ricordati di consumarlo a piccole dosi perché molto calorico. Evita le fritture nei giorni non festivi e se pure devi fare un soffritto di cipolla metti poco olio e allungalo con del vino: introdurrai meno calorie e darai un tocco aromatico al tuo piatto. Bevi molto durante l’arco della tua giornata, cerca di introdurre almeno 2 litri d’acqua, così da poter detossificare il tuo organismo. Evita salse grasse come maionese o besciamella e bibite gassate, zuccherate o superalcolici, consumali solo quando l’occasione e la compagnia ti porta a non farne proprio a meno. Bevi tisane e tè. Ottime sono le tisane al tarassaco, al finocchio, al carciofo, allo zenzero: aiutano a depurare l’organismo, a stimolare la diuresi e a facilitare la digestione. Non dimenticarti del tè verde e del tè alla menta, ricchi di vitamine e di antiossidanti che aiutano a combattere lo stress calorico-ossidativo eliminando le tossine in eccesso. Mantieni uno stile di vita attivo, preferisci le scale all’ascensore, spostati a piedi quanto più è possibile e per le distanze leggermente più lunghe, opta per una bella e sana pedalata. 

Un’altra accortezza che puoi tenere in considerazione è quella di cucinare tu i piatti per i vari pasti. Così potrai prediligere la migliore cottura dei cibi, come quella al vapore, potrai preferire le verdure ai cibi più grassi e potrai condire le pietanze in un modo gustoso ma abbastanza light.

Fai merenda con centrifugati o smoothie. Un esempio? Prendi 4 mele, 200 g di finocchio, 500 g di carote, il succo di 2 limoni, sale q.b., lava e monda la frutta e gli ortaggi, versali uno per volta nel mixer e frutta. Dopo aver messo insieme tutti gli ingredienti, filtra e il succo è pronto.

Un’altra idea puoi trovarla cliccando qui.

Sono tutti piccoli accorgimenti per non dire di no nei giorni di festa, ma tamponare nei giorni che intercorrono tra una ricorrenza e l’altra. Arriverai a gennaio con un minore senso di gonfiore, di pesantezza e di stanchezza e ti accosterai alle attività di gennaio con molta più grinta.

 

Quali verdure scegliere

Se non sai quale verdura scegliere, se hai poche idee su cosa mettere nel carrello durante la tua spesa al reparto ortofrutta, ti diamo qualche idea noi per aiutare il tuo organismo a mantenersi leggero e in salute.

Parti dal presupposto che devi sempre preferire frutta e verdura fresca e di stagione, quindi, se parliamo di alimenti che aiutano a depurarsi tra un pranzo e una cena del periodo natalizio, stiamo parlando di verdura di dicembre. E ricordati che è meglio consumare frutta e verdura crudi ma, quando è proprio la tipologia di prodotto che lo richiede, prediligi cotture blande, che non deteriorino le proprietà nutritive, o al vapore, che anzi le preservano. Porta quindi in tavola ortaggi appartenenti alle Brassicaceae come broccolo, cavolo, cavolfiore, verza, cavolo cappuccio rosso e bianco, ricchi di fibre, che aiutano la digestione e proteggono l’intestino, vitamina C, utile per rinforzare il sistema immunitario e per l’assorbimento del ferro, e antiossidanti, importanti per combattere i radicali liberi e lo stress-ossidativo. Condisci le pietanze con abbondante prezzemolo, ricco di vitamina C ma anche di carotenoidi, precursori della vitamina A, essenziale per la salute degli occhi e la funzionalità della vista. Non dimenticarti di utilizzare aglio e cipolla per aromatizzare i tuoi piatti, protettivi nei confronti dell’apparato cardiocircolatorio e alleati del sistema immunitario. Spezia i tuoi piatti con il peperoncino: con la vitamina C e la capsicina aiuterà il tuo sistema immunitario, favorirà la digestione e combatterà i radicali liberi. Non dimenticarti nemmeno del finocchio, ipocalorico, drenante, diuretico, digestivo e depurativo, tonificante per il fegato, stimolante per la funzionalità intestinale con un apporto calorico davvero quasi nullo. Dicembre offre anche tanta frutta. È periodo di mele, non dimenticarle, ricche di fibre e sostanze pectiche, vitamine e sali minerali toccasana per tutto l’organismo. Consuma arance, ancora meglio se a colazione e di qualsiasi varietà, utili per rinforzare le difese immunitarie, per purificare l’organismo e per fare il carico di antiossidanti, condisci i piatti con abbondante limone, ricco di vitamina C e con una potente azione digestiva e disinfettante, non tralasciare nemmeno i pompelmi, per alcuni più difficili da mangiare per via del gusto troppo aspro ma ottimi alleati dell’organismo e della linea.

Ricordati infine che si tratta sempre di periodo di Natale e che, come è importante sempre badare a ciò che si introduce con l’alimentazione e al benessere del proprio corpo, è allo stesso modo importante curare i legami interpersonali, prendersi cura delle persone a cui si vuole bene e spendere il tempo libero a far crescere valori profondi di sincerità, fiducia e amicizia. E non ci possiamo fare niente, ma spesso questi valori maturano proprio a tavola. Quindi sentitevi liberi di volervi bene ma anche di volere bene.

Categoria: Verdura

Spesa online? Ortoeporto.it

Spesa a domicilio: Orto e Porto consegna la spesa a casa

 
Inizia a fare la spesa!