La zucchina

  • Admin
  • 20/03/2019

L’orto estivo è dominato da colori e sapori e tra questi spiccano quelli della zucchina. Essa arriva sulle tavole nei modi più fantasiosi possibili: in padella, in pastella, lessa, al vapore, fritta, ripiena, al forno, grigliata, all’interno di risotti, sotto forma di pesti sfiziosi, spesso anche cruda o in qualche abbinamento estroso in primi piatti, contorni e addirittura dolci. Con il suo gusto delicato e poco invadente, si possono realizzare innumerevoli ricette con zucchine regalando dolcezza e freschezza. Per fare solo qualche esempio, ci si può divertire con zucchine ripiene, pasta con zucchine, fiori di zucca fritti, zucchine gratinate, frittate, insalate, zucchine fritte, zucchine in agrodolce, tortino di zucchine e, per i più golosi, ricette dolci con le zucchine. Sicuramente non è niente di nuovo o di sconosciuto per chi ama dilettarsi in cucina ma, come abbiamo evidenziato, esistono davvero tanti modi per cucinare le zucchine.

E avete mai sentito parlare delle proprietà delle zucchine? Questo gustoso e brillante ortaggio estivo è sicuramente una risorsa oltre che per i nostri piatti anche per il nostro organismo. Le calorie delle zucchine sono davvero irrisorie e lasciano lo spazio ad un’esplosione di gusto e leggerezza. Sì, perché osservando i valori nutrizionali delle zucchine, ci accorgiamo che, aggiungere questi ortaggi alla nostra alimentazione, specie quando sono di stagione, non può che regalare benessere al nostro organismo.

Vi parleremo della pianta delle zucchine, delle loro proprietà nutrizionali, vi racconteremo qualche curiosità e tutto ciò che c’è da sapere sui fiori di zucca, belli ma sicuramente più buoni di quelli che trovate nei campi o che regalate nei bouquet. Soprattutto se fritti in pastella.

 

Chi è?

Originaria dell’America Latina, ha conquistato tutto il mondo con le sue diverse varietà.  La zucchina, o Cucurbita pepo, appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae insieme alla zucca, al cetriolo, al cocomero e al melone. È una pianta a ciclo annuale con una crescita strisciante o rampicante che dissemina i propri frutti anche ad alcuni metri di distanza. È una pianta monoica, cioè che produce fiori maschili e fiori femminili portati dalla stessa pianta: il fiore femminile viene impollinato dal polline del fiore maschile tramite l’azione del vento o degli insetti e matura in frutto. La pianta è molto sensibile ai climi freddi tanto che con temperature inferiori ai 10-12°C arresta il proprio sviluppo. Richiede inoltre abbondante irrigazione ed un terreno molto fertile.

 

Il perché delle zucchine

Oltre ad essere delicata, fresca e dissetante, la zucchina è una valida alleata del nostro organismo, soprattutto delle vie urinarie e dell’intestino, con un apporto calorico di appena 13 calorie per ogni 100 grammi, quindi indicatissima per le diete ipocaloriche.

La grande quantità di acqua presente nelle zucchine, pari a quasi il 95 % del peso totale, le rende diuretiche, ad alto potere saziante e adatte per chi intende perdere peso o semplicemente restare in forma. Proprio grazie all’acqua contenuta all’interno, le zucchine sono indicate per ridurre la ritenzione idrica e conseguentemente la cellulite. L’azione diuretica di questo ortaggio si riflette anche sul sistema urinario, aiutando a contrastare infezioni ed infiammazioni a carico delle vie urinarie, e anche sul sistema cardiocircolatorio, combattendo l’ipertensione. Il basso indice glicemico rende le zucchine adatte all’alimentazione dei soggetti diabetici e la scarsa quantità di fibre le rende altamente digeribili quindi anche consigliate durante lo svezzamento dei neonati, per l’alimentazione degli anziani e di coloro che soffrono di disturbi all’apparato digerente. Sono consigliate nei soggetti sofferenti di stitichezza in quanto producono un effetto lassativo senza arrecare irritazioni alle mucose intestinali; allo stesso tempo aiutano a reintegrare acqua e sali minerali dopo eventi di stress a carico dell’intestino. Grazie alle vitamine contenute, le zucchine, sono ottime alleate della pelle e aiutano a contrastare borse sotto gli occhi e rughe di espressione.

Il minerale più abbondante nelle zucchine è il potassio, elemento fondamentale per l’organismo in quanto lo aiuta a combattere la ritenzione idrica, riduce la pressione arteriosa normalizzando il ritmo cardiaco, interviene nella trasmissione degli impulsi nervosi e regola la contrazione muscolare contrastando la stanchezza, i crampi e la debolezza muscolare.

Tra le vitamine presenti nelle zucchine, è rilevante la vitamina C o acido ascorbico con la sua forte azione antiossidante che aiuta a combattere la presenza dei radicali liberi. È inoltre essenziale per il corretto funzionamento del sistema immunitario, proteggendo da raffreddore e influenza, è indispensabile per la formazione di collagene, proteina importante per la struttura delle ossa, della pelle e dei vasi sanguigni, ed interviene nell’assorbimento intestinale del ferro per la produzione di emoglobina e globuli rossi.

Nelle zucchine sono presenti anche i folati, provitamine che, a livello intestinale, vengono convertite in vitamina B9 o acido folico. Questa importante vitamina partecipa alla sintesi di emoglobina ed amminoacidi e permette il corretto sviluppo e funzionamento del sistema nervoso. È essenziale quindi per le donne in gravidanza in quanto previene gravi malformazioni al tubo neurale del nascituro.

Le zucchine non hanno particolari controindicazioni, a meno che non ci siano casi di intolleranza o di allergia.

Nonostante la loro presenza sul mercato durante tutto il periodo dell’anno, noi consigliamo il loro consumo soprattutto in estate, durante la loro stagione, per gustare al meglio il loro sapore ma anche per usufruire a pieno delle loro proprietà.

 

Curiosità

Ricordatevi di non togliere mai la buccia alle zucchine, a meno che non si tratti di varietà particolarmente spinose: è proprio nella buccia che è contenuta la maggior parte delle sostanze benefiche e dei nutrienti. Il colore della buccia, inoltre, è un indice di freschezza della zucchina e un sapore amarognolo dell’ortaggio indica la senescenza del prodotto.

Le zucchine, come i cetrioli, possono essere usate in cosmetica per contrastare la formazione di borse sotto gli occhi: due fettine applicate per 15 minuti aiuteranno a sgonfiare visibilmente la zona.

 

I fiori di zucca

Chi l’ha detto che i fiori siano solo quelli dei campi o quelli dei bouquet? Ci sono anche quelli di zucca che non sono niente male! Belli, grandi, gialli tendenti all’arancione: di sicuro non passano inosservati alla vista ma anche al palato. Sono ricchi di vitamine, come la vitamina A, la vitamina C e la vitamina B, e ferro, quindi sono senza dubbio benefici per il nostro organismo.

In cucina vengono utilizzati prevalentemente i fiori maschi, quelli sorretti dal peduncolo, e che, dopo l’impollinazione sono destinati a seccare. Volendo, si possono usare anche i fiori femminili, ma se non è necessario puntare sulla quantità, è meglio lasciarli sulla pianta, non danneggiare l’ovario e far sì che siano impollinati e maturino in zucchine: i fiori maschili sono presenti a sufficienza.

I fiori di zucca vengono utilizzati in risotti, magari misti a zucchine, al forno, ripieni a piacere all’interno, ma solitamente vengono fritti, secondo le varie tradizioni. Un must rimane sempre i fiori di zucca fritti in pastella, un momento di estasi per il palato, ma un po’ meno per la linea. Ma si sa, qualche strappo alla regola ogni tanto è giusto concederselo!

Categoria: Verdura

Spesa online? Ortoeporto.it

Spesa a domicilio: Orto e Porto consegna la spesa a casa

 
Inizia a fare la spesa!